MANUALE per PC-STITCH

Ciao a tutte,
in questa pagina Vi presento una mia Idea Inedita,creata per tutte le amiche "Crocettine", che come me amano occupare il proprio tempo libero CREANDO dei "Capolavori" ricamati a Punto-Croce su ritagli di tela da incorniciare o magari ... su Tovaglie - Lenzuoli - Corredini da Regalare ai nostri figli o alle persone a noi care oppure mostrare le nostre "Opere" nelle grandi occasioni di festa,  proprio come facevano le nostre mamme, le nostre nonne ...

Ora vi chiederete, qual'è l'idea inedita ???
Ebbene sono l'unica ad aver CREATO un Vero Manuale o Guida al programma Pc-stitch utile a tutti coloro che usano il programma per creare SCHEMI per ricamo Punto-Croce SENZA (ecco l'inedito) dover necessariamente accedere ad Internet.

Avete capito bene poichè nel web vi è un sito "LASERMEDA" che mette a disposizioni delle informazioni sull'utilizzo del programma pc-stitch 7 ma, ripeto NON Adatto a chi non utilizza Internet.
Ecco qui la copertina del mio Manuale
Copertina della "Guida al ... utilizzo Programma PC-STITCH9"
Da brava ex Fotocompositrice, con molta pazienza ho deciso di comporre questa Guida in lingua italiana.

La decisione di creare questa utilissima guida, è stata presa dopo aver acquistato il Programma PC-STITCH originale, poiché, accorgendomi che si trattava di un programma PRIVO di istruzioni scritte in italiano, quindi visto la complessità del Fantastico programma, ho ritenuto necessario comporre appunti su appunti finché un bel giorno decisi di raggruppare tutti i miei scritti e i miei esempi in un unico "file".

Ed ecco il risultato dopo mesi di lavoro: un Vero Manuale scritto in 112 pagine, pieno di Consigli, Spiegazioni, Immagini, Esempi ecc..

Attenzione, in questo manuale non si trovano Schemi già fatti


ma solamente istruzioni per CREARE i Vostri Schemi
non è semplicissimo ma neanche impossibile, come tutte le Grandi Opere, un capolavoro necessita di Tempo, Esperienza e Creatività.

Carissime, volevo informarvi che questo programma potrete scaricarlo da internet nel sito http://www.pcstitch.com/
Ad oggi vi è la versione 10, io ho creato il manuale per la versione 9.
Scaricando il "FREE" vi permette di visionarlo, di provarlo creando il vostro schema, per tutto il tempo che volete, ma NON Permette né di Stampare e né di Salvare i vostri lavori.
Nonostante questi vincoli, io vi consiglio comunque di Provare la versione Free prima di acquistarlo.

Altra informazione utilissima è che, acquistando il programma (l'acquisto è solo on-line), vi arriva a casa il CD ORIGINALE SENZA MANUALI D'USO, poiché le istruzioni di utilizzo fornite da loro, sono cliccando HELP posto nella stringa del menù principale che appare quando si apre il programma (vd. immagine sottostante)


Inoltre, queste istruzioni sono scritte totalmente in Inglese e si visualizzano solamente se il programma viene installato su un PC collegato ad Internet. !!!

Ecco perché ho avuto la necessità di CREARE un manuale, adatto a noi Italiane, amanti del ricamo Punto-Croce e Filet, componendolo in lingua Italiana su un files in formato "PDF" rendendolo leggibile su qualsiasi PC non collegato ad internet e adatto anche a persone inesperte del Programma.

Il lavoro è stato Lunghissimo,si è trattato di:
visionare le loro "sintetiche" istruzioni;
tradurle in lingua Italiana;
raccogliere le informazioni apprese;
provare se ciò che avevo appreso era corretto;
scrivere con le mie parole l'utilizzo di ciò che viene riferito, cliccando i tasti indicati;
copiare su un file le schermate con i passaggi di ciò che appare prima e dopo aver fatto una determinata azione ...

ed è così che...
Giorno dopo giorno, esempi e prove dopo prove, mi sono resa conto di aver acquistato un programma ECCELLENTE - molto completo, quindi, soddisfatta del lavoro che stavo svolgendo, decisi (da ex fotocompositrice) di comporre un MIO Manuale e visto il risultato e le vostre richieste ho pensato bene di stamparlo e rilegarlo e di aiutare anche tutti Voi illustrandovi tramite il mio Blog i mesi di lavoro necessitati per creare tutto ciò che vedrete successivamente.


Dopo la copertina vi è una piccola PRESENTAZIONE del mio Manuale


Grazie all'aiuto del Programma PC-Stitch, possiamo realizzare Schemi per ricamo Punto-Croce (ed io aggiungo anche Filet), visualizzando lo Schema...come quelli esposti nelle migliori riviste di ricamo, con Simboli diversi per ogni colore illustrato
e Colori identici ai filati di grandi marche in commercio.

Questo programma, ci permette di:

  •  RIPRODURRE Fedelmente le immagini riprese da Foto, Ritratti, Cartoline ecc., 
  • REPLICANDONE il Soggetto il più simile possibile e
... se necessario...
  • MODIFICARE lo Sfondo nelle sfumature o cambiandolo totalmente.
E' proprio così che il Nostro Lavoro si trasforma in


 Ovviamente, non basta importare l'immagine per trasformarla in un "batter ciglia" in Schema, questa ... deve essere prima "lavorata" non solo con l'aiuto di altri programmi per la grafica ma anche con molta fantasia, poi importata, poi rilavorata modificando i colori/simboli... aggiungendo bordi, testo, disegni insomma ... personalizzandola come meglio vogliamo e per ultimo stamparla (decidendo persino la grandezza della stampa) per renderla pratica al momento dell'utilizzo.

Dopo le prime pagine di presentazione del libro, vi sono alcune pagine dedicate ai Materiali di utilizzo per lo svolgimento del Ricamo Punto-Croce senza tralasciare Molti consigli.

 Scrivo informazioni su:
  • TESSUTI ... in particolare la Tela AIDA poichè è il tessuto più consigliato per questo genere di ricamo;
  •  ai FILATI ... le famose matassine dai mille colori, accennando anche qualche consiglio sul loro utilizzo;
  • agli AGHI indicandone le differenze che vi sono tra loro contraddistinte dal numero ...
  • i TELAI ... strumento di lavoro utile a "tendere" il tessuto da ricamare per rendere il nostro lavoro omogeneo, accennando i diversi telai che vi sono in commercio ed il loro differente utilizzo;
  • le FORBICI indispensabili come il resto dei materiali accennati, non solo per il taglio del tessuto o dei filati ma utilissimi per rimuovere i punti sbagliati;
  • e infiniti CONSIGLI per Valorizzare la Nostra Opera ed evitare banali errori che potrebbero rovinare il nostro lavoro. 

 Nella parte successiva illustrato in forma dettagliata "passo-passo" come si utilizza il programma.
... Fino ad arrivare  ad un'indice per cercare velocemente l'argomento di nostro interesse.

Se il mio Manuale è di vostro interesse, potrete chiedere qualsiasi informazione inviando una mail a amb27@libero.it o scrivendo un vostro commento o richiesta sul mio "blog" 


Ringrazio tutte voi per la fiducia riposta in me. Aggiungo che questo è il mio primo "Blog" e spero di non sbagliare !!!


--------------------------------


Qui di seguito, riporto alcune informazioni sui Materiali di utilizzo scritto sul mio libro. 


IL PUNTO CROCE ...

E' una tecnica di Ricamo (pari al Mezzo-Punto)

semplicissimo da svolgere,

 utile a TRASFORMARE  l'insignificante Tela,

o il  semplice Lenzuolo o Tovaglia o Asciugamano o corredino ...

 in UNICO, magari INEDITO e FANTASTICO Capolavoro

 da Regalare e/o Conservare o da lasciare in "Eredità"

 per i Nostri figli i nostri anziani lo chiamano "CORREDO",

quegli indispensabili, particolari e romantici capi

che valorizzano le nostre stanze...

Dovete sapere, carissime amiche che tutte le cose semplici da creare necessitano di PIU' attenzione... come in cucina una pasta aglio e olio proprio perché povero di ingredienti, necessita di un'attenzione in più perché se si brucia l'aglio ... addio pasta!!!
Anche il punto Croce sono 2 piccole liniette incrociate che se fatte con un filo troppo tirato o un ago inadatto ecc... finisce che quel ricamo diventa uno straccetto per pulire!!!!

Per creare un buon ricamo, necessitiamo di pochi materiali.


La Tela AIDA è il tessuto ideale per il ricamo PuntoCroce, poiché trattasi di un tessuto "tramato a Griglia".
Generalmente è di cotone ma si trova anche in altre materie prime come lana o lino.
Come si può notare dalla foto, vi sono in commercio diversi tipi di Tela Aida, che si differeziano tra loro dal tipo di trama grigliata che la compone.
Questa trama, crea sul tessuto dei piccoli "quadretti" che facilita il ricamo. Ognuno di loro è delimitato da 4 buchini, all'interno dei quali deve passare il filo da ricamo... riempiendoli.
Un foro troppo grande costringe la ricamatrice ad utilizzari più capi di fili, ottenendo un risultato di bassa qualità e di elevati costi.

La tela Aida 55 è l'ideale per il Ricamo Punto-Croce, ma in commercio vi sono anche la Tela Aida 25-40-72.
Il numero che contraddistingue la tela indica il "numero di quadretti" contenuti in 10 centimetri di tessuto.

Nel sistema anglosassone invece, "quel numero" corrisponde ai COUNT cioè quadretti presenti in 1 pollice (unità di misura).

1 Pollice = 1 INCHES = 2,54 centimetri

Le misure principali della tela Aida in commercio sono:
AIDA 25 = 6 Count
AIDA 40 = 11 Count
AIDA 55 = 14 Count
AIDA 60 = 16 Count
Aida 70 = 18 Count ...

Anche la Consistenza della Tela è importante. Quando la tela è troppo morbida il ricamo difficilmente sarà regolare.

Per evitare questo inconveniente ci si può ricorrere all'utilizzo di un Telaio.
Spesso la tela aida viene venduta "inamidata", presentandosi così rigida al tatto, sia per facilitarne il lavoro da ricamare che per ottenere un migliore risultato. Questa rigidità andrà a perdersi man mano che la si lavora. Per i motivi appena citati, è sconsigliato bagnare il tessuto "inaminado" prima di ricamarla, diversamente, se il tessuto tende al primo lavaggio a restringersi, per evitare che questo accada DOPO aver eseguito il ricamo, si consiglia di bagnarla prima di lavorarla.

Per eseguire un ricamo Punto-Croce, si consiglia di utilizzare un tessuto con MARGINE di almeno 8 cm attorno all'area da ricamare.

Teniamo presente che ciascun quadretto del nostro schema corrisponde ad un quadretto di tessuto, pertanto rimane facile CENTRARE il Ricamo sul tessuto: ci basta piegare il tessuto nei due sensi (larghezza e lunghezza), premere leggermente il tessuto per evidenziarne le pieghe, eseguire un'imbastituta utilizzando un filato diverso e, l'incrocio delle linee corrisponde al centro del tessuto. A questo punto non ci resta che contare la metà dei quadretti dello schema partendo dal centro verso sinistra.
Quello sarà il nostro punto di partenza.

Altra cosa da fare per evitare che il tessuto da ricamare si sfilacci (in caso fosse stato tagliato), è quello di rifinire i bordi del tessuto con una cucitura a zig-zag.

Il tessuto che si utilizza per il ricamo Punto Croce è utilizzato anche per il ricamo Mezzo Punto.
In commercio vi sono tele già pre-stampate con l'indicazione della Legenda colori/filato da utilizzare; questo sistema, ovviamente più costoso, evita l'utilizzo dello Schema.


Il Filato più utilizzato ed apprezzato da tutte le ricamatrici è senz'altro il Moulinè DMC, ma in commercio vi sono anche altre marche come Anchor etcc.

Parliamo quindi del DMC. Esso è composto da fibre lunghe di cotone egiziano al 100% (garanzia di resistenza e regolarità), formato da 6 capi facilmente separabili (ritorti a 2 fili).

Qui di seguito mostrerà il numero di "capi" da utilizzare per ogni tipo di Tela.
Aida 25 = 6 Count = 6 capi
Aida 40 = 11 Count = 3 capi
Aida 55 = 14 Count = 2 capi
Aida 60 = 16 Count = 2 capi
Aida 70 = 18 Count = 1 capi

Come abbiamo visto si possono utilizzare da 1 a 6 capi a secondo della tela che utilizziamo e dell'effetto che desideriamo.
Aumentando il numero di capi utilizzati per il ricamo, aumenta anche lo spessore del ricamo, quindi fare attenzione poiché non sempre l'utilizzo di più capi valorizza il lavoro svolto.

La lunghezza ideale per svolgere un Buon ricamo è di circa cm 40.
  • Un filo troppo corto ci costringerà a bloccare il filo sul retro del tessuto molte volte, dando un aspetto del "retro" poco piacevole;
  • Un filo troppo lungo, con i numerosi passaggi ce si effettuano durante la lavorazione del ricamo, si rischierebbe di annodarsi e di assottigliarsi
  • Un filato "Speciale" tipo i metallizzati, necessita l'utilizzo di un capo più corto poiché trattasi di un filato che tende a "sfilacciarsi" molto più velocemente.
Il Moulinè DMC è un filato brillante, morbido e setoso.
I coloranti utilizzati per questo filato sono selezionati ed assicurano un'eccellente resistenza alla luce ed al lavaggio.

Per evitare di rovinare i Vostri "Capolavori", vi consiglio:

Lavaggio
Il tessuto ricamato può essere lavato a mano o in lavatrice, con sapone per capi colorati.
Non utilizzare detersivi contenenti azzurrante ottico (imbiancante).
Solo il filato "Speciale" può essere lavato ad alte temperature e con candeggina diluita.

Asciugatura
Terminato il lavaggio, avvolgere il ricamo in una telo di spugna per togliere l'acqua in eccesso e lasciarlo asciugare su una superficie piana.

Stiratura
Stirare da rovescio, appoggiando il capo ricamato su un telo pulito, che permette di conservare l'effetto "Rilievo" del ricamo.
Regolare la temperatura del ferro da stiro su capi delicati. 

 Un aspetto da NON Sottovalutare è il giusto utilizzo dell' "Ago" rispeto al tessuto e/o filato con il quale si lavora.

Infatti ...
  • Se l' AGO è troppo Sottile rispetto al filato, avremo difficoltà ad inserire il filo nella cruna e passandolo nel tessuto, l'attrito che si crea rischia di rovinare il filo;
  • Se l' AGO è troppo Grande rispetto al Tessuto, il tessuto rischierà di Lacerarsi
  • Se il Tessuto è troppo spesso rispetto l'AGO utilizzato ... l'Ago rischierà di spezzarsi.
Come accennato prima, i tessuti utilizzati per il ricamo Punto Croce sono di trama ben visibili (tela Aida - Canovacci - Lino ..) pertanto, lavorando con questi tessuti NON si ha la necessità di "Bucare" il tessuto, addirittura la tela aida è già pre-bucato quindi seglieremo un AGO SENZA PUNTA o Punta rotonda.

In commercio vi sono differenti aghi, contraddistinti anche loro da un numero: 
più è alto il numero e più piccolo e sottile è l'ago

Le misure utili per il Punto-Croce sono: 22, 24, 26, 28.
l'ideale per tela aida 55 sono le misure intermedie (24,26).


--------------------------------


Ovviamente ci sarebbe da scrivere anche sui "telai", attrezzo utile per il ricamo su determinati tessuti.

... Poi vi sono le "Forbici", diverse tra loro il base al suo utilizzo.

E MOLTI ... MOLTI  CONSIGLI per "Valorizzare" il Vostro Capolavoro.

A questo punto mi manca solo da dirvi


BUON LAVORO


16 commenti:

  1. Ciao Anna e complimenti per questo post.
    Stavo cercando su aiuto uso Pc Stich..e ho scoperto il tuo blog.
    Io ho la versione 7.10
    Come è possibile avere una copia del manuale che descrivi?
    E posso chiederti come ti regoli per il colore dei visi (in caso di foto).
    Nel senso che quando crea lo schema le tonalita' a video sono molto piu' chiare di quelle reali. Quindi bisogna ripassarli tutti.
    Grazie per info. Mi sono messa tua followers.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ciao Anna e complimenti per questo post.
    Stavo cercando su aiuto uso Pc Stich..e ho scoperto il tuo blog.
    Io ho la versione 10.22
    Come è possibile avere una copia del manuale che descrivi? software5020@yahoo.it


    Grazie per info. Mi sono messa tua followers.
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Daniela, mi accorgo solo ora della richiesta INFO lasciatomi nel mio blog. SCUSAMI il notevole ritardo nel risponderti. Per i dettagli dell'informazione richiesta, ti invio una e-mail dalla mia posta "amb27"

      Saluti ANNA

      Elimina
  3. ciao Anna, mi chiamo Alessandra io ho il Pc stitch 10.23 come posso avere il tuo manuale?
    Ti lascio la mia e-mail briciolinapiccola@libero.it.
    Grazie

    RispondiElimina
  4. ciao. io sto impazzendo con questo programma. ho una foto forse troppo grande e non sò come renderla nitida. potrei avere il manuale x favore? la mia email è angelicacenti@gmail.com.... grazie

    RispondiElimina
  5. Ciao Anna, anche a me interesserebbe avere il manuale...Puoi dirmi come fare? Ecco la mia mail: giuny81@hotmail.it Ciao e grazie!

    RispondiElimina
  6. Ciao Anna Ho appena acquisto PC STITCH 10, mi interesserebbe avere il manuale tradotto per poterlo utilizzare:Come posso fare . La mia Emai è
    luciana.moretto@virgilio.it Ti ringrazio in attesa di una tua risposta
    23 maggio 2014

    RispondiElimina
  7. Ciao Anna Ho appena acquisto PC STITCH 10, mi interesserebbe avere il manuale tradotto per poterlo utilizzare, non riuscendo a capire più di tanto di inglese. Sperando tu mi risponda, ti invio la mia mail:
    Morena62@inwind.it.
    Ti ringrazio di cuore

    RispondiElimina
  8. Ciao Anna, voglio cimentarmi con questo programma PC STITCH, per cortesia è possibile avere il manuale per poterlo utilizzare per bene. Invio la mia email: marzo57@email.it
    In attesa, invio cordiali saluti.
    Luigina Dellantonio

    RispondiElimina
  9. ciao come posso avere il tuo manuale?
    questa è la mia mail: cerbone.filomena@alice.it
    In attesa di riscontro,invio cordiali saluti
    Cerbone Filomena

    RispondiElimina
  10. ciao come posso avere il tuo manuale?
    questa è la mia mail: cerbone.filomena@alice.it
    In attesa di riscontro,invio cordiali saluti
    Cerbone Filomena

    RispondiElimina
  11. ciao come posso avere il tuo manuale?
    questa è la mia mail: cerbone.filomena@alice.it
    In attesa di riscontro,invio cordiali saluti
    Cerbone Filomena

    RispondiElimina
  12. Ciao Anna,
    potrei avere anche io il Manuale? Io ho la versione 10.22 ti lascio la mia mail

    michelangelo.falcone@gmail.com
    grazie

    RispondiElimina
  13. Ciao Anna
    io ho appena acquistato il pcstich10 e mi farebbe molto piacere avere il tuo manuale. la mia mail è gr.alice@tiscali.it
    ti ringrazio in anticipo

    RispondiElimina
  14. Ciao Anna. Complimenti per il blog. ho la versione prova del 10 e sto valutando di acquistare il programma. potresti mandarmi il manuale? katiuscialf@hotmail.it

    RispondiElimina
  15. SAREI INTERESSATA AD AVERE IL MANUALE ,COME POSSO FARE? ELISAB57@GMAIL.COM GRAZIE

    RispondiElimina